Crea sito

Intelligence Failure: un CD per pensare

Questa non vuole essere nel modo più assoluto una recensione, non sono per mia fotuna un critico e dunque non ne ho mai fatte ne mai ne farò, ma solo le mie impressioni su un CD che mia aveva (mi ha) particolarmente colpito; impressioni sulle quali, ovviamente, chiunque (sempre che abbia ascoltato il CD in questione) èlibero, liberissimo anzi, di discordare.

Intelligence Failure, un CD (uno dei tanti) di Viggo Mortensen, ma……è musica?

No! Assolutamente no.

Ascoltandolo mi è venuto spontaneo pensare che più che musica sia ben altro: qualcosa che va al di la della musica come abitualmente siamo abituati a intenderla, qualcosa di più profondo e intenso, qualcosa che rimanda ad altre “storie”, ad altri “racconti” (leggende, se preferite), magari da tempo scordati, sepolti nella memoria, avvolti nella nebbia del ricordo, ma che questo CD riporta alla luce con prepotente forza perché, a mio avviso, Intelligence Failure più che musica è: il corno dei Rohirrim che suona al Pelennor al confine tra luce e ombra, il Re Pescatore che toglie dallo sciammito il Graal, Shea Omsford che impugna la spada di Shannara, Artù che solleva Excalibur.

In altre parole risuona con la forza della verità che racconta al nostro orecchio ed al nostro cuore cose che, forse, preferiremmo non ascoltare, che forse troviamo scomode, spiacevoli, taglienti e su cui, spesso, preferiamo sorvolare per mille diversi motivi.

Certo la musica c’è ed ha l’inconfondibile impronta di Mortensen (strana e complessa musica come ormai ci ha abituati ad ascoltare), ma non ci si può limitare a definirlo un CD musicale, farlo sarebbe riduttivo al massimo: è un CD per “pensare”, per “riflettere”, per “porsi domande”.

Un pezzo per tutti : What Kind of Nation che appena possibile lascerò da ascoltare.

What Kind of Nation….nasce una domanda ascoltandolo : “che specie di Nazione voglio per me, per i miei figli, per i miei amici” ? e la risposta sale spontanea : “non questa”!
Perchè qui non si tratta di una nazione piuttosto che di un’altra, qui si tratta di ogni nazione del mondo, si tratta di alzare la testa e dire “no” , un no forte, chiaro, deciso ad ogni nazione (quale che sia) che si sente “migliore”, ad ogni governo (di qualunque nazione sia) che pretenda di sapere più e meglio dei suoi cittadini cosa fare e come farlo; “no” ad ogni pregiudizio che porta a guerre e odio, ad ogni preconcetto, fanatismo…e potrei continuare a lungo elencando comportamenti errati, atteggiamenti mentali contorti e via di questo passo, ma credo di aver reso il concetto.

Non so quali fossero le intenzioni di Viggo Mortensen quando ha preparato Intelligence Failure, so che a me ha richiamato alla mente una frase da La Fattoria degli Animali “Tutti gli animali sono stati creati uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri”…

Che altro dire?

Viggo Mortensen non è un genio, è un uomo come noi che ha il coraggio di vivere con verità la sua vita e non ha paura di dire ciò che pensa, sente e crede, con ogni mezzo possibile e questo suo ultimo CD non fa che riconfermarlo…ammesso che ancora ce ne fosse bisogno.

Il cd è in vendita presso la Perceval Press

One Comment

  1. unmateamargo
    febbraio 26, 2014 @ 11:46 am

    […] Intelligence Failure: un CD per pensare […]

    Reply

Fammi sapere che ne pensi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: